Tag Archive | Dove nessuno può arrivare

David Rubín a Lucca Comics 2011

David Rubín

David Rubín a Lucca Comics 2010

David Rubín sarà uno degli autori di punta della Tunué alla prossima Lucca Comics!

L’autore spagnolo autograferà le copie dei suoi graphic novelDove nessuno può arrivare, La sala da tè dell’orso malese e l’ultimo successo L’Eroe –  presso lo stand E101-102 da venerdì 28 a domenica 30 ottobre.

Dove nessuno può arrivare

Dove nessuno può arrivare

Dove nessuno può arrivare

David Rubín, in Dove nessuno può arrivare, descrive una situazione al limite del reale, una storia d’amore intensa e profonda.

La supereroica umanità e l’immenso amore di un uomo in lotta contro le forze oscure della mente e della realtà. Una storia intensa, una visione intima e lirica, ricca di una struggente «poetica del perdente», dove le esperienze personali si intrecciano con lo strano percorso della vita.

David Rubín illustra con maestria un universo narrativo pieno d’amore e solitudine, desiderio e illusione, gioia e sofferenza, che in un crescendo emozionale, e attraverso piani multipli di lettura, ci porta lì Dove nessuno può arrivare.

«È stata una gioia leggere quest’opera! David Rubín dà prova di dominare i codici della narrazione, come disegnatore e come sceneggiatore. La storia riesce a trasmettere una tenerezza che in nessun momento diventa sdolcinata o nauseante. È un lavoro contenuto, con pochi personaggi e una struttura ambiziosa molto ben intrecciata. Ha qualcosa che personalmente ritengo molto speciale in narrativa: tempo e silenzi».
Dalla prefazione di Miguelanxo Prado

David Rubín

David Rubín (1977) studia design grafico alla scuola di arte Antonio Faílde.

Nel 2006 vince il primo Premio come miglior fumetto al festival de La Coruña e ottiene una nomination come miglior autore rivelazione al Salone internazionale del fumetto di Barcellona con la storia Dove nessuno può arrivare, pubblicata in Spagna e poi tradotta in Francia e in Italia (Tunué, 2007).

Il suo graphic novel, La sala da tè dell’orso malese (Tunué, 2009) ha vinto il premio “Autore rivelazione” al Salone del Fumetto di Barcellona e i Premi della Critica 2007 nella categoria “Miglior opera dell’anno”.

Nel 2011 è uscita la prima parte del mastodontico L’Eroe, opera in due tomi che analizza in chiave postmoderna la figura dell’eroe mitologico.

Membro fondatore e disegnatore attivo del collettivo di autori di fumetto Polaqia, attualmente Rubín concilia il suo lavoro come autore di fumetto e illustratore con quello di regista di cinema di animazione per la casa di produzione Dygra Films.